La Lega scarichi il prete antisemita e negazionista

La scelta del Vaticano di cancellare la scomunica per i tradizionalisti anticonciliari lefevriani non poteva essere più intempestiva. Non che il Vaticano, che è uno stato estero, sia tenuto a rispettare la legge della Repubblica Italiana che ha istituito il 27 gennaio come giornata della memoria, affinché non si perda il ricordo della tremenda barbarie dei campi di sterminio. Ma … Continua a leggere