Né con Gobbo, né con Gentilini: la Padania non esiste e non è un sogno

Il Presidente della Repubblica ha detto parole sagge e incontrovertibili riguardo alla cosiddetta “Padania”. Parole che dovrebbero essere del tutto ovvie se non vivessimo una realtà ai limiti dell’assurdo, dove un partito politico pensa di poter inventare dal nulla l’esistenza di un nuovo popolo e di una nuova nazione, e l’indulgenza interessata dei media e di gran parte delle istituzioni … Continua a leggere

le mani della Lega sulla Rai

La Rai non è la tribuna della Sinistra, ma l’ufficio di collocamento della Lega Il vicensindaco di Treviso Gentilini, in una delle sue ormai innumerevoli lettere ai potenti romani, regolarmente cestinate come meritano ma che servono a fare un po’ di clamore sui media e a farsi pubblicità, chiede ora ai suoi deputati l’aboli zione del canone RAI e motiva … Continua a leggere

Don Paolo Farinella a Silvio Berlusconi: Lettera di ripudio

Faccia vedere il video ai suoi amici leghisti e nel frattempo ascolti cosa dice il sindaco di Treviso, lo sceriffo Giancarlo Gentilini del partito di Bossi, ad un raduno del suo partito xenofobo dove ha esposto «Il vangelo secondo Gentilini» con chiarezza diabolica: «Voglio la rivoluzione contro gli extracomunitari … Voglio la rivoluzione contro i bambini degli immigrati … Ho … Continua a leggere

Sicurezza o razzismo?

  La Tribuna di Treviso, LUNEDÌ 27 LUGLIO 2009   Clandestini, preti contro la legge Don Toso: «Obiezione». Gentilini: «Scrivo in Vaticano»   Obiezione di coscienza dei preti trevigiani contro la legge sulla sicurezza e il reato di clandestinità. Lo annuncia don Canuto Toso, fondatore dei «Trevisani nel mondo», ieri in Cansiglio, che si associa ai 100 preti veneti che … Continua a leggere

Lettera aperta alla Città di Treviso

  di Lisa Clark* Il momento che stiamo vivendo è difficile, non occorre dirlo. Sempre di più, governi, comunità, famiglie, fanno scelte guidate dalla paura. C’è la ricerca di risposte che semplicizzino, e chi le dà sono i nazionalismi e i fondamentalismi, la violenza, il militarismo, l’omofobia, la misogina, il razzismo. Treviso non è differente. Il suo ex primo cittadino … Continua a leggere

Gentilini non strumentalizzi la strage di Gaza

Coloro che a capodanno hanno riservato un minuto di silenzio alle vittime dei bombardamenti in corso nella striscia di Gaza, immigrati o meno che siano, a differenza di quanto afferma Gentilini hanno fatto bene. Gentilini non strumentalizzi pure questa elementare manifestazione di solidarietà umana per la sua crociata xenofoba e la sua consueta campagna di odio. Sotto le bombe israeliane, tra … Continua a leggere

IL Pd trevigiano spezzerà la Lega (?)

Il diabolico PD trevigiano spezzerà la Lega in due Toni Fontana, il giornalista più vituperato dai leghisti della Marca dopo il suo articolo sul razzismo a Treviso, nel suo libro appena uscito “L’Apartheid. Viaggio nel regime di segregazione che sta nascendo nel Nordest”, fotografa a meraviglia il fenomeno post elettorale di esaltazione filo-leghista che ha pervaso il paese. Scrive,infatti, Fontana: … Continua a leggere

Troppa unità contro “l’Unità”

L’articolo dell’Unità rappresenta bene un aspetto vero della realtà trevigiana Tutti si scagliano contro l’Unità e l’articolo di Toni Fontana su Treviso. Premesso che Toni Fontana è uno dei migliori giornalisti italiani, mi chiedo quanti abbiano letto l’articolo sotto accusa. In esso si riportano le preoccupazioni e la denuncia di un clima pesante contro gli stranieri espresse dagli esponenti di … Continua a leggere

Violata la Costituzione

Articolo apparso oggi, 10 settembre, su “La Tribuna di Treviso” del presidente provinciale dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia   LIBERTA’ DI CULTO ISLAM, VIOLATA LA COSTITUZIONE   UMBERTO LORENZONI   Il vicesindaco di Treviso, Giancarlo Gentilini, con le sue continue esternazioni contro i musulmani e le sue assurde, inqualificabili e vergognose minacce contro chi li aiuta mettendo a loro disposizione un … Continua a leggere

chi semina vento raccoglie tempesta

  Il grado di intolleranza nella nostra città ha raggiunto livelli allucinanti che in una democrazia matura non dovrebbero essere nemmeno immaginabili. La comunità islamica di Treviso ha sempre cercato il dialogo con l’amministrazione anche quando questo è parso impossibile e non ha mai creato problemi di alcun tipo. Proprio questo atteggiamento pacifico acuisce la gravità dell’episodio accaduto ieri a … Continua a leggere