Il successo di Sinistra Ecologia Libertà fattore trainante del centrosinistra alle provinciali


Sinistra Ecologia Libertà manifesta soddisfazione e ringrazia gli elettori per il grande balzo in avanti elettorale registrato in queste elezioni.
Il successo di SEL spinge avanti tutto il centrosinistra e consente alla coalizione di portare a casa un risultato dignitoso. I dati numerici sono infatti inequivocabili: In provincia di Treviso SEL rispetto alle regionali dell'anno scorso sestuplica la percentuale, da 0,6 a 3,6 e quintuplica i voti, da 2.399 a 12.089 aumentando di 9.690.
Il PD aumenta lievemente da 70.754 a 71.654 (+ 900 voti), L'Italia dei Valori perde 5.316 voti (da 21.307 a 15.991). La lista dei Comunisti Italiani, “Sinistra Unita”, perde voti se raffrontata alla Federazione della Sinistra ma ne guadagna un po? se si somma ai voti ottenuti da Rifondazione Comunista, l’altra gamba della Federazione della Sinistra, che però alle provinciali correva da sola.
L’UDC perde voti rispetto alle regionali, pur con una lista “collettiva” registra un calo da 15.166 a 10.269 (- 4.897).
Ma è soprattutto la Lega a perdere voti. Rispetto alle ultime regionali la Lega (compresa la lista Razza Piave) perde 53.523 voti.
Il PDL e Forza Veneto perdono 5.241 voti. In totale 58.764 voti in meno tra Lega e Pdl. Che corrispondono ai voti in meno presi dal totale delle liste alle provinciali rispetto alle regionali scorse, che sono stati 57.516. Il segnale che arriva dalla Lega è dunque molto chiaro, e lo ha esplicitato Gentilini dicendo a Bossi che molti elettori leghisti sono rimasti a casa. Si apre una contraddizione che mina l’alleanza balorda che regge il Governo del Paese, come si è visto anche a Milano.

Il dato più rilevante nel centrosinistra è dunque certamente il grosso balzo in avanti della nostra lista. SEL registra un dato tra il 6 e il 7 per cento a Treviso, Vittorio Veneto, Asolo, Tarzo; è poco sotto il 6 a Castelfranco; sfiora l’8 a Mogliano Veneto e Revine Lago.
Nella città di Treviso, il PD perde 483 voti sulle regionali (da 8.586 a 8.103), e perde voti anche Italia dei Valori (da 3.169 a
2.110, - 1.059), Comunisti Italiani e Rifondazione aumentano
lievemente (da 631 della Federazione della Sinistra a 699 delle due liste alle provinciali, + 68). Sinistra Ecologia libertà invece in città quintuplica i voti, passa da 390 voti a 2001 con un aumento di 1.611 voti. Se oggi la coalizione di centrosinistra può dunque guardare con speranza alle prossime battaglie politiche cittadine a Treviso, lo si deve, secondo i freddi numeri, al dato eclatante della nostra lista.

Luca De Marco
Coordinatore provinciale Sinistra Ecologia Libertà

Il successo di Sinistra Ecologia Libertà fattore trainante del centrosinistra alle provincialiultima modifica: 2011-05-20T06:22:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento