la Razza Piave esclude le donne

imagesCAWVKX7H.jpgScorrendo le liste per le prossime elezioni provinciali, emerge un dato preoccupante: la scarsissima presenza di donne candidate. La Lega non smentisce la propria tradizione maschilista, candida infatti solo una donna nella lista Lega Nord e tre nella lista Razza Piave. Il PDL non è da meno, e candida due sole donne nella lista PDL, recupera però con la lista Forza Veneto schierando 9 presenze. 4 invece le donne per la lista centrista dello schieramento Muraro.

Anche lo schieramento di centro che sostiene Zabotti non brilla per parità dei sessi: 3 candidate in Marca Civica, 4 nella lista Terzo Polo, 2 in Unione Nordest.

Va meglio nel centrosinistra, che candida una donna a presidente, e schiera 10 candidate nella lista PD, 9 in Sinistra Ecologia Libertà, 5 in Italia dei Valori e 3 in Sinistra Unita.

I tre schieramenti principali schierano dunque 55 donne su un totale di 336 candidature e 319 candidati (alcuni sono candidati più volte in diversi collegi).

Non si può non sottolineare che la Lega Nord, con la sola Barbara Saltini candidata a vittorio per la Lega e tre donne per la lista Razza Piave, dà alle donne solo il 7% dello spazio. Davvero vergognoso, evidentemente la razza Piave è di tipo monosessuale .

Ci auguriamo che  la Antonella De Giusti candidata nella lista “Razza Piave” sia solo una omonima della Antonella De Giusti presidente della commissione provinciale per le pari opportunità.

Luca De Marco

la Razza Piave esclude le donneultima modifica: 2011-04-18T09:57:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento