La Sinistra per l’unità reale

La Tribuna di Treviso
25 marzo 2011
L’INTERVENTO/ATALMI
SINISTRA DIVISA PER SPARIRE

NICOLA ATALMI *

La mia amica Margherita Hack, con la quale sto scrivendo un libro, mi dice che secondo lei la sinistra è la prova scientifica dell’esistenza dell’energia oscura, una forma di energia negativa, una forza antigravitazionale, che nella cosmologia basata sul big bang, spiegherebbe l’accelerazione dell’espansione dell’universo e che poi porterebbe alla sua fine.
Questa energia negativa produce separazioni e polverizzazioni a sinistra. Altrimenti effettivamente non si capirebbe come mai la sinistra continua a dividersi progressivamente fino a disperdersi nell’universo.
A Treviso la sinistra non gode certo di buona salute: alle ultime regionali la Federazione della Sinistra (Prc+Pdci) ha preso 4500 voti pari al 1,2%, Sinistra Ecologia e Libertà (Vendola) ha preso 2400 voti pari allo 0,6%, la lista Idea-Verdi 1400 voti ovvero lo 0,4%.
Tutti assieme quindi poco più del 2%, circa 8.000 voti, tanti quanti poi ne hanno preso i Grillini che in parte pescano probabilmente sullo stesso elettorato.
Malgrado questo magro bottino in Consiglio provinciale siedono ben 4 consiglieri di quest’area politica, due fuoriusciti dalla lista dell’Ulivo e due eletti da Pdci con i Verdi e dal Prc.
Ora con le nuove elezioni provinciali e con la riduzione del numero dei consiglieri è quasi certo che se la sinistra si presenterà divisa non eleggerà nessuno.
Per questo motivo nei giorni scorsi è uscito un appello (http://sinistrapertreviso.wordpress.com/) a formare una unica lista della sinistra a sostegno di Floriana Casellato che in pochi giorni ha raccolto molte significative adesioni: dai lavoratori della Electrolux ai consiglieri comunali della sinistra, dagli ambientalisti alle liste civiche.
Il ragionamento che ne sta alla base è elementare: siamo assieme nei comitati in difesa dell’acqua pubblica, contro il nucleare, a difesa dei lavoratori, per la pace, a sostegno di Floriana Casellato, quindi per quale oscuro motivo non dovremmo essere assieme alle elezioni, in particolar modo visto che si tratta di elezioni locali amministrative? Ed è qui che entra in gioco l’energia oscura della quale parla Margherita Hack che, con la sua forza antigravitazionale, porta tutti i partiti(ni) a ritenere irrinunciabile la presentazione del proprio simbolo e delle proprie liste.
Non sarà per questo che poi tanti elettori a sinistra se ne stanno a casa?
Io rimango testardamente ottimista e penso che la sinistra possa ritrovare nelle cose concrete da fare ogni giorno tante buone ragioni per smentire le implacabili leggi dell’astrofisica e non fare la fine di una stella morente.
(* Consigliere comunale Sinistra Trevigiana) Treviso

La Sinistra per l’unità realeultima modifica: 2011-03-27T10:39:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento