Il PD per le provinciali ha scelto il centrosinistra

Soddisfazione per la scelta del PD di allearsi con il centrosinistra, ora si parta con una campagna elettorale condivisa e con una  coalizione coesa

Sinistra Ecologia LIBERTA’ prende atto con soddisfazione della decisione del Partito Democratico di dichiararsi disponibile ad una alleanza con le forze politiche del centrosinistra (SEL, IdV, FdS). Scelta che ci è stata ufficialmente comunicata solo giovedì sera, 10 marzo. E che SEL da tempo aveva individuato come proprio obiettivo. Riteniamo questo un passo importante, a fronte di un panorama veneto dove il PD ha scelto per ora la via dell’autosufficienza e della disperata ricerca dell’alleanza con l’UDC(vedi le comunali a Rovigo e Chioggia, oltre a Pordenone).

Sinistra Ecologia Libertà chiede che si metta ora in campo da subito una coalizione coesa e competitiva, che si apra un confronto sui punti programmatici e si pianifichi una campagna elettorale unitaria nei territori. Coalizione aperta e disponibile ad allargarsi e ad aggregare cittadini, associazioni, comitati, per costruire una alternativa al triste regime leghista.

Da parte sua, Sinistra Ecologia LIBERTA’ sarà in campo con una propria proposta politica e programmatica, a sostenere convintamente il candidato presidente del centrosinistra, Floriana Casellato. Nel segno di una sinistra nuova e rinnovata, capace di unire i temi dell’ambientalismo, del lavoro e dei diritti individuali, per offrire una proposta politica all’altezza del ventunesimo secolo e fedele ai grandi ideali di progresso e di emancipazione dell’uomo e della donna che hanno mosso la storia. Una proposta aperta a tutti coloro che intendono alimentare e condividere la voglia di cambiamento e le priorità che sentiamo: il lavoro, la lotta alla disoccupazione, la sicurezza dei lavoratori, l’inserimento lavorativo dei disabili, la lotta all’inquinamento, il freno al consumo del territorio, la cura del paesaggio e dell’ambiente, la laicità, il diritto a scegliere in maniera responsabile della propria vita, l’importanza del sapere, la pulizia della politica, l’onestà, la sobrietà, la difesa dei beni comuni, l’attenzione privilegiata a chi è più in difficoltà e a chi è più  debole, la cultura come investimento per il futuro, la produzione al servizio dell’uomo e non viceversa, l’apertura alla varietà del mondo e delle culture, lo sviluppo sostenibile, l’industria della creatività e dell’innovazione. Queste priorità secondo noi vanno collocate all’interno di un quadro politico di centrosinistra nuovo, che abbia l’ambizione di costruire una autentica alternativa di valori e di contenuti rispetto alle politiche e al costume delle destre.

Siamo sensibili ai richiami all’unità della sinistra, sopratutto quando sono frutto di una convinzione autentica sulla necessità di oltrepassamento dei vecchi recinti ideologici e delle vecchie rendite di posizione. Su questo cammino ci siamo già da tempo avviati, a dispetto dei tanti tentativi portati da più parti di annullare sul nascere il tentativo di costruzione di una sinistra rinnovata, al passo con il nuovo secolo. Siamo meno sensibili al richiamo di appelli alla costruzione di cartelli elettorali, che sopiscono le differenze e le distanze per lo spazio di una campagna elettorale, per farle riemergere subito dopo ancora più vive. Ci parrebbe poco utile e poco rispettoso verso gli elettori, che chiedono momenti di unità reale e non stratagemmi dal fiato corto.

Nei prossimi giorni Sinistra Ecologia Libertà, valutato il nuovo quadro di alleanza che si è ora aperto, deciderà le forme concrete della propria presenza alle prossime elezioni amministrative.

Luca De Marco
Coordinatore provinciale Sinistra Ecologia Libertà

Il PD per le provinciali ha scelto il centrosinistraultima modifica: 2011-03-13T19:38:28+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento