Scuole in affitto

I parolai del federalismo espropriano gli enti locali dell’edilizia scolastica

l’ultima idea del Governo: lucrare facendo pagare l’affitto delle scuole a comuni e province

affittasi.jpgE così il governo a parole più federalista della storia, nei fatti il più centralista, adesso pare stia pensando di privatizzare e centralizzare l’edilizia scolastica. Sottraendo alle provincie (per le scuole secondarie) e ai comuni (per elementari e medie) la competenze in materia e accentrando tutto in una società “Scuola spa” in mano a fondi previdenziali e a privati, dunque a fini di lucro. Gli enti locali dovrebbero poi prendere in affitto gli immobili da questa società. E’ la solita storiella, prima con “Difesa spa”, poi con “Protezione Civile spa”, per fortuna abortita grazie alle inchieste che hanno cominciato a svelare a cosa serve la logica dell’emergenza, e dei grandi eventi, dare una marea di soldi ad una struttura, la Protezione Civile, che può usarli saltando tutti i meccanismi di controllo e di pari accesso ai lavori pubblici. Qui si vuole espropriare gli enti locali di una loro prerogativa per affidarla allo stato. Se oggi i cittadini possono rivolgersi al Sindaco per chiedere una nuova scuola o interventi sulle esistenti, domani dovranno andare a chiedere udienza a Roma negli uffici di questa nuova Società per Azioni ?
Ma quand’è che i sedicenti mangiatori di pane e federalismo al governo passeranno dai proclami ai fatti e smetteranno di attaccare e umiliare le autonomie locali ? Perchè invece non si sblocca il patto di stabilità che impedisce tanti interventi pubblici degli enti locali anche sul fronte dell’edilizia scolastica ?
Chiederemo che la Provincia di Treviso faccia sentire la propria voce e la propria contrarietà all’ipotesi allo studio del Governo rivelata  ieri da il Sole 24Ore.

Luca De Marco
consigliere provinciale Sinistra Ecologia Libertà

Scuole in affittoultima modifica: 2010-10-12T11:32:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento