acqua salata

l’aumento delle bollette è solol’antipasto della privatizzazione

da il Gazzettino del 5 ottobre

ac.jpgCASTELFRANCO – (mc) Nuove tariffe dell’acqua: gli aumenti per l’allacciamento sono solo l’inizio. Secondo quanto riferisce Mario Bertolo di Sinistra, Ecologia e Libertà, si andrà ben oltre la stangata giunta con il passaggio ad Ats.
      «Gli aumenti incredibili nelle bollette dell’acqua e dei costi di allaccio all’acquedotto sono solo l’antipasto -attacca Bertolo- Quando i privati entreranno nelle società che gestiscono la distribuzione dell’acqua, come prevede la legge approvata in Parlamento dalla Lega e dal centrodestra, i dolori saranno molto più forti. Queste sono solo le prime, piccole conseguenze del passaggio dalla gestione comunale dell’acquedotto pubblico alla gestione da parte dell’azienda Ats (consorzio di Comuni, ndr), comunque a capitale pubblico. Provate a immaginare quando i privati entreranno nell’azienda, naturalmente per guadagnarci, cosa succederà». A Castelfranco gli effetti si sono già visti.
      Il partito di Bertolo proporrà di abrogare la legge e di farlo in fretta. «Le bollette salate che stanno arrivando alle famiglie in questi giorni spiegano l’importanza del referendum promosso da Sinistra, Ecologia e Libertà per abrogare la legge che obbliga la privatizzazione del servizio idrico, voluta da Lega e centrodestra -aggiunge- Speriamo che quanti avevano perplessità nel firmare, si rechino almeno a votare il referendum che si svolgerà la prossima primavera».

acqua salataultima modifica: 2010-10-05T19:41:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento