Vittorio Veneto: Ferrovie abbandonate

 Che fa Da Re? dorme sui gradini della stazione?

StazioneVittorioVeneto2.jpg

 

Da Re e la sua giunta da un anno stanno dimostrando il più totale disinteresse per il rilancio e della ferrovia Conegliano-Calalzo e per la riapertura della nostra stazione.

Questo Sindaco non sa o non vuole farsi sentire, né con le Ferrovie, né con la Regione.

Eppure possiamo contare su elementi positivi, che potrebbero consentire una soluzione rapida: l’edificio è stato ristrutturato a spese delle Ferrovie; inoltre, a quanto ci risulta, il Contratto di Servizio appena firmato tra Regione e Trenitalia prevede che la stazione di Vittorio sia presenziata (cioè aperta almeno per alcune ore al giorno) e nello scorso ottobre c’è stato un accordo fra Ferrovie, Comune e Sindacati per una gestione esterna del servizio di biglietteria.

Ci sono (e c’erano da un po’) le condizioni per consentire al Sindaco di prendere in mano la situazione e risolvere il problema una volta per tutte, aprendo un tavolo permanente e soprattutto incalzando gli interlocutori con una azione continuativa e energica.

Si svegli e ci eviti, per favore, lo spettacolo indecoroso di un sindaco di Vittorio che scarica su altri responsabilità che sono sue o che sta sull’attenti ad aspettare gli ordini di qualche suo “capo” dalla Regione e dalla Provincia!

 

Adriana Costantini, Mirella Balliana, Sinistra Vittoriese

Vittorio Veneto: Ferrovie abbandonateultima modifica: 2010-04-08T18:01:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento