Claudio Buattini

buattini.jpgNo al nucleare

Il nucleare imposto dal Governo Berlusconi è inutile, pericoloso, costoso e regala alle future generazioni, per alcune decine di migliaia di anni, scorie radioattive altamente tossiche da smaltire.

 

Si allo sviluppo della raccolta differenziata e No a nuovi inceneritori

Il Veneto è la Regione con le più alte percentuali di raccolta differenziata. L’inceneritore è inutile, se non per gli interessi di chi lo costruisce, e deprime lo sforzo dei cittadini a riciclare i rifiuti. L’inceneritore è dannoso per la salute: produce diossine che inquinano l’ambiente e si concentrano nella catena alimentare causando gravi patologie.

 

Si allo sviluppo delle energie pulite (eolico, solare, biomasse, ecc.)

Sono il futuro energetico, rispettano l’ambiente e la salute, sviluppano ricerca e buona e stabile occupazione.  

 

Sì all’acqua bene pubblico, No alla privatizzazione

L’acqua è un bene pubblico e deve restare di proprietà dei cittadini. E’ una risorsa strategica e vitale, non può quindi essere trasformato in merce e sottoposto al controllo ed alla gestione dell’interesse privato come le leggi del centrodestra hanno decretato.

 

Si al patrimonio naturale e No al consumo di territorio

La varietà e l’identità del paesaggio veneto sono una ricchezza naturale inestimabile e fonte di ricchezza e di lavoro per le ricadute del sistema turistico. La speculazione edilizia selvaggia sta distruggendo questa risorsa unica ed irriproducibile e le sue potenzialità.

 

Si ad un efficace sistema di “formazione e lavoro”

Per favorire chi cerca lavoro. Per predisporre gli strumenti che consentano l’erogazione di servizi di formazione e di riconoscimento e certificazione degli apprendimenti in una logica che superi il valore del titolo di studio o qualifica, e sia centrata sulle competenze effettivamente acquisite in qualsiasi contesto.

 

Claudio Buattiniultima modifica: 2010-03-27T08:10:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento