lega e territorio

Per salvare il territorio: sinistra, ecologia e libertà

 

Tra i punti fondanti del programma di Sinistra Ecologia e Libertà nel Veneto ce ne sono di diametralmente opposti, nella concezione degli indirizzi della politica (in particolare quella del territorio), a quelli del centrodestra e di Luca Zaia.

Il nostro programma si distingue per la contrarietà alla realizzazione di centrali nucleari e all’individuazione di siti di stoccaggio delle scorie radioattive nel Veneto che, invece, nei programmi del Governo nazionale e regionale, è territorio interessato ad ospitarli. Le dichiarazioni di Zaia, in proposito, contrastano con gli atti ufficiali della Giunta regionale che non ha assunto posizione contraria. Nelle autorevoli indiscrezioni sui siti prescelti spiccano Chioggia e Monfalcone. I trevigiani si preparino quindi, con ogni probabilità, in caso di vittoria del centrodestra, a convivere con una centrale atomica vicino casa.

Stesso dicasi per gli inceneritori. Unindustria Treviso insiste per la realizzazione di inceneritori (Mogliano e Silea i siti individuati) e non trova ferma opposizione dai governi locali di centrodestra, che restano possibilisti. Inceneritori che dovrebbero accogliere i rifiuti provenienti anche da fuori regione. Un danno per la salute di tutti (questi impianti producono diossina) a vantaggio degli interessi di pochi.

Infine il consumo del territorio. Vogliamo fermare la speculazione edilizia selvaggia. Il poeta Andrea Zanzotto, solo pochi anni fa diceva: “una volta c’erano i campi di sterminio, ora lo sterminio dei campi”. Tutto ciò è avvenuto grazie al governo del centrodestra e della Lega, che in questo modo hanno dimostrato di non aver alcun rispetto per le tradizione e l’identità della regione, se non a slogan vuoti di contenuto. Hanno immaginato ed in parte costruito il Veneto come una unica, immensa, area metropolitana. La varietà e l’identità del paesaggio veneto sono invece un patrimonio naturale inestimabile e fonte di ricchezza e di lavoro per le ricadute del sistema turistico. La speculazione edilizia selvaggia ha minato e sta distruggendo questa risorsa unica ed irriproducibile e le sue potenzialità. Occorre un freno, che non può essere fornito dagli stessi politici che hanno prodotto questo disastro.

 

Claudio Buattini

candidato a consigliere regionale di Sinistra Ecologia Libertà  

 

 

 

 

lega e territorioultima modifica: 2010-03-20T14:55:20+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento