sulla stampa

 

da Il Gazzettino del 13 marzo

LE LISTE

Sinistra e libertà: «Servono persone che governino il cambiamento»

(M.B.) Un “nuovo inizio” per il Veneto, che punti sulla coesione sociale e sulle nuove generazioni, vere artefici del cambiamento. La lista “Sinistra ecologia e libertà” ispirata a Nichi Vendola e aperta alla collaborazione con il Psi ha presentato ieri, insieme al candidato presidente Giuseppe Bortolussi, i suoi candidati. In testa, Anna Caterina Cabino. Non una politica di lungo corso, ma un’insegnante. Particolarmente sensibile, dunque, ai temi dell’istruzione “non garantita in modo adeguato dalla riforma Gelmini”.

In Veneto, riflette la Cabino, “non abbiamo bisogno di semplici esecutori ma di persone capaci di capire e governare il cambiamento”.

La lista, va da sé, si unisce alla rosa che appoggia Bortolussi. E con lui ne condivide la visione su una crisi grave, che minaccia la coesione sociale. Crisi a cui la lista “Sel” contrappone come antidoto una politica che punti allo sviluppo, con un reddito minimo garantito a favore dei più deboli, con politiche di accoglienza, contro la discriminazione sessuale. E, manco a dirlo, contro il nucleare e gli inceneritori.

La ricetta di Sinistra ecologia e libertà sposa così la candidatura di Bortolussi, comunque convinto che «sia difficile uscire dalla crisi se non si rimette mano agli assetti del territorio. Soprattutto ai nodi dei trasporti e dell’energia, che hanno costi enormi e bloccano gli investimenti dall’estero nel nostro territorio».

sulla stampaultima modifica: 2010-03-14T17:05:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento