Senza pedaggio

IL CONSIGLIO PROVINCIALE CONTRO IL PEDAGGIO SULLA TREVISO MARE

auto.jpgIl consiglio provinciale ha approvato all’unanimità l’ordine del giorno proposto da Stefano Dall’Agata (Sinistra Democratica – Sinistra e Libertà) e da altri consiglieri del centrosinistra e del PNE.
La posizione di contrarietà alla sostituzione della Treviso Mare con una superstrada a pagamento è stata espressa per la maggioranza dal consigliere di Forza Italia Szumski e dal consigliere della Lega Nord Italo Pizzinato, e dai consiglieri del Gruppo per le Autonomie Mauro Favaro e Roberto Silvestri, che hanno proposto delle modifiche al testo, recepite dai proponenti.
Prima della discussione dell’ordine del giorno, il piano di massima e l’iter procedurale previsto è stato illustrato dall’ing. Angelini, della Regione Veneto. Il progetto preliminare, presentato da una associazione temporanea di impresa che ha vinto la prima gara del project financing, sarà inserito nelle procedure semplificate della legge obiettivo. Dovrà essere sottoposta a valutazione di impatto ambientale a livello regionale e poi seguire l’istruttoria al Cipe. Quindi vi sarà una seconda e definitiva gara per l’affidamento dei lavori e della gestione. Se tutto fila liscio, l’apertura dell’opera può essere prevista nel 2014. Il privato avrà in concessione per 40 anni la nuova arteria, dotata in totale di 6 accessi da Meolo a Jesolo, che verrà pedaggiata con la stessa tariffazione in vigore per il Passante: percorrere tutti i 20 km del tratto costerà 2,00 Euro.
L’intenzione dichiarata è quella di far pagare il pedaggio alla gran quantità di turisti che si dirigono verso la nota località balneare. Ma è chiaro che graverà pesantemente sui trevigiani che nella bella stagione si dirigono verso il litorale.
Si tratterebbe di un salasso ingiustificato verso i cittadini trevigiani che si troverebbero a pagare due volte, visto che già contribuiscono fiscalmente alla realizzazione delle opere pubbliche. La Regioni ci ripensi

Luca De Marco
consigliere provinciale Sinistra Democratica – Sinistra e Libertà

Senza pedaggioultima modifica: 2009-12-15T16:04:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento