Raduno partigiano: manca solo la Provincia

 PROVINCIA ASSENTE ALLA CERIMONIA ANTIFASCISTA IN CANSIGLIO

 

Questa mattina al consueto “Incontro in Cansiglio” organizzato annualmente dalle associazioni partigiane del trevigiano bellunese e pordenonese in ricordo del rastrellamento nazi-fascista del 1944, la più importante celebrazione che si tiene in provincia a ricordo della lotta di Liberazione, mancava solo la Provincia di Treviso. Presenti numerosi sindaci delle tre province, presente pure la Provincia di Belluno, ora anch’essa a guida leghista, per la Provincia di Treviso non era presente né il gonfalone né il Presidente o qualche assessore in rappresentanza dell’Ente.

Pare che per giustificare l’assenza del Gonfalone dalla Provincia si siano accampati motivi di ristrettezze economiche. Premesso che ciò non giustifica comunque l’assenza del Presidente o di un suo delegato, non si capisce come una incombenza di modesta entità come l’invio del Gonfalone possa mettere in difficoltà le casse provinciali, dato che la Provincia sta per inaugurare una costosissima nuova sede al Sant’Artemio e, nelle ultime settimane, sta raggranellando risorse destinate ad altri impieghi per finanziare una martellante quanto inutile campagna pubblicitaria per rèclamizzare il trasferimento nella nuova sede.

Forse il Presidente Muraro è troppo impegnato nella sua battaglia razzista contro i meridionali per badare a questi importanti appuntamenti con la memoria. Eppure gli avrebbe fatto bene rispolverare quella fase della nostra storia, quando anche grazie alla lotta partigiana il nostro paese si affrancò da chi aveva fatto del razzismo e della discriminazione la propria base ideologica, e si poté dar vita alla Costituzione e alla Repubblica Italiana.

Riteniamo particolarmente grave questa assenza, e ne chiederemo conto al Presidente della Provincia.

 

 Luca De Marco

Consigliere provinciale di Sinistra e Libertà

Raduno partigiano: manca solo la Provinciaultima modifica: 2009-09-13T15:05:45+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento