Un ponte per…l’Aquila

I SOLDI BUTTATI PER IL PONTE DI MESSINA INVESTIAMOLI PER L’ABRUZZO

Domani, venerdì 24 aprile, Sinistra e Libertà raccoglie le firme per la petizione “Un ponte per… L’Aquila”. Sarà allestito un banchetto a Treviso, presso il Battistero, dalle 15,00 alle 19,00, e uno a Vittorio Veneto, davanti al supermercato Coop, la mattina dalle 9,30 alle 12,00
qui di seguito il testo della petizione:

 Un ponte per …L’Aquila – Petizione

 Petizione popolare

Al Governo italiano

Alle forze politiche italiane

 

I morti e i feriti sepolti sotto le macerie dell’Aquila dimostrano, purtroppo, che nelle zone ad alto rischio sismico si è fatto poco o nulla per prevenire le conseguenze tragiche di un terremoto. Il crollo e l’inagibilità di edifici pubblici nel capoluogo abruzzese (Prefettura, Ospedale, Casa dello studente, ecc..), ci mostrano il volto di uno Stato che per primo non rispetta le sue stesse leggi.

La sconvolgente tragedia abruzzese deve spingere tutti a un profondo esame di coscienza.
Bisogna onestamente ammettere che le misure per prevenire le conseguenze più gravi dei terremoti non sono mai state considerate una priorità per il Paese.
Dopo la tragedia dell’Aquila bisogna avere il coraggio e la forza di dire che la messa in sicurezza degli edifici nelle zone a elevato rischio terremoti, deve diventare una priorità nazionale.
Nell’uso del denaro pubblico il Governo deve capire e decidere cosa viene prima e cosa viene dopo.

I sottoscritti cittadini avanzano la proposta concreta di utilizzare i soldi (1,3 miliardi di euro) destinati al Ponte sullo stretto di Messina, per ricostruire la città dell’Aquila e per mettere in sicurezza gli edifici , a partire da quelli pubblici, nelle zone esposte a rischi elevati di terremoto.

Un ponte per…l’Aquilaultima modifica: 2009-04-23T16:29:00+02:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento