interrogazione sul seguito di Zaia in Sardegna

Al Signor Presidente della Giunta Provinciale  

INTERROGAZIONE

    Il sottoscritto Consigliere Provinciale Luca De Marco,

premesso

     che, secondo quanto riportato dalla stampa nazionale, il vicepresidente della Regione Sardegna ha dichiarato di aver ricevuto, da parte del Ministero dell’Agricoltura, la richiesta di messa a disposizione di autoveicoli della Forestale per le esigenze di spostamento nella giornata del 2 febbraio del Ministro dell’Agricoltura, presente nell’isola per presenziare a incontri pubblici e con la stampa assieme al candidato presidente del centrodestra Ugo Cappellacci, dunque di natura elettoralistica, e del suo fitto seguito,

    che, tra i vari membri del seguito ministeriale, veniva citato anche il Presidente del Consiglio Provinciale di Treviso

considerato

   che il Consiglio Provinciale non ha deliberato, né è stato messo al corrente, alcun tipo di rapporto istituzionale con la Sardegna legato ad una presenza del Presidente del Consiglio Provinciale in quella Regione

  chiede di sapere:

·         Se corrisponda al vero che il Presidente del Consiglio Provinciale di Treviso risultasse  annoverato tra i membri del seguito ministeriale nella presenza in Sardegna il 2 febbraio

·         Se corrisponda al vero che il Presidente del Consiglio Provinciale di Treviso abbia effettivamente partecipato alle manifestazioni previste in Sardegna a favore del candidato del centrodestra alle elezioni regionali

·         Se la Provincia di Treviso abbia sostenuto qualche spesa per la trasferta

·         Se, in caso di risposta affermativa alle precedenti, non si ritenga opportuno separare nettamente le funzioni istituzionali e rappresentative da quelle di militanza politica, tanto più allorché si svolgano funzioni di rappresentanza di un assemblea plurale come il Consiglio Provinciale. 

Treviso, 3 febbraio 2009  

Il Consigliere Provinciale

Luca De Marco

interrogazione sul seguito di Zaia in Sardegnaultima modifica: 2009-02-04T22:59:00+01:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento