dimissioni in bianco: ogd in Provincia a favore della legge soppressa dalla destra

Dal caso denunciato da una lavoratrice di Vittorio Veneto si apre una finestra su una realtà più ampia, la pratica diffusa di costringere le lavoratrici a firmare all’atto dell’assunzione una lettera di dimissioni con la data in bianco, pronta per esser tirata fuori al momento opportuno, come strumento di ricatto nelle mani del datore di lavoro disonesto. I sindacalisti ammettono che si tratta di una pratica illegale che ha corso anche nella nostra Provincia (vedi articolo de La Tribuna di Treviso di oggi sulle dimissioni in bianco.doc). Sinistra Democratica porterà perciò in Consiglio Provinciale la battaglia per ripristinare un meccanismo semplice, come quello dei moduli datati sui quali presentare le dimissioni previsto dalla legge 188 del 2007, abolito dal Governo delle destre nel giugno di quest’anno.
msmn01.jpg
Il caso della lavoratrice della Falmec di Vittorio Veneto, “dimissionata” con una lettera firmata in bianco, ripropone la necessità di quello strumento di tutela nei confronti dei lavoratori, ma soprattutto delle lavoratrici che era la Legge 188/2007.
Con detta Legge si era introdotto un elemento di civiltà e di rispetto delle persone che lavorano, andando a garantire soprattutto il diritto alla maternità rispetto a quella che, secondo la Commissione Pari Opportunità di Treviso e il Sindacato, sembra sia una pratica fortemente diffusa anche nella nostra Provincia.
L’ossessione del Ministro Sacconi contro questo provvedimento, da lui osteggiato in fase di approvazione, ma che trovò allora anche il sostegno al Senato di Alleanza Nazionale, ci appare come chiara incapacità di interpretare i bisogni e le esigenze, anche di rispetto, delle lavoratrici e dei lavoratori. Ricordiamo che fonti sindacali avevano stimato che la prassi delle dimissioni in bianco ha colpito in Italia, solo nell’anno 2006, circa 40.000 persone, nella stragrande maggioranza dei casi donne, nel periodo della gravidanza o al rientro della maternità, e per questo chiederemo al Consiglio Provinciale di Treviso di sostenere un Ordine del Giorno che chieda il ripristino di una Legge fortemente voluta dalle donne del Sindacato e della parte più sensibile del mondo dell’Impresa e della Comunicazione.
I Consiglieri Stefano Dall’Agata e Luca De Marco – Gruppo Sinistra Democratica Provincia di Treviso

dimissioni in bianco: ogd in Provincia a favore della legge soppressa dalla destraultima modifica: 2008-12-08T16:28:00+01:00da sdtv
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento