figlio di Bossi: ancora bocciato

Gli hanno rifatto l’esame, dopo l’intervento contro i professori del sud del padre ministro, ma ancora non ce l’ha fatta. Renzo Bossi, il segretario del Padania Calcio nonchè figlio di Umberto, è stato di nuovo bocciato all’esame di maturità da privatista.

renzobossi2.jpgIl figlio del leader del Carroccio e ministro delle Riforme è stato infatti bocciato all’esame orale sostenuto ieri mattina da privatista al liceo scientifico del Collegio Arcivescovile Bentivoglio di Tradate, in provincia di Varese.

Una prova che Renzo Bossi, secondogenito del Senatur, aveva ripetuto dopo un ricorso presentato a seguito della bocciatura nel luglio scorso (si trattava già del secondo stop a una prova di maturità per il figlio di Umberto), quando aveva presentato una tesi su Carlo Cattaneo. Questa volta come materia principale aveva scelto la fisica, ma non ce l’ha fatta.

Dopo la seconda bocciatura, c’era stato il ricorso al Tar e per questo alla prova era presente oltre alla commissione anche un ispettore del ministero dell’istruzione. L’interessato non si è presentato di persona a guardare il tabellone, che peraltro mostrava solo il suo nome. A quanto sembra, la scuola ha avvisato telefonicamente la famiglia Bossi.

Avevamo già seguito le tappe del calvario intellettuale del rampollo leghista, consapevoli che la provincia di Treviso è uno dei feudi della Lega e dunque le vicende della dinastia Bossi riguardano da civicino il nostro territorio. Renzo Bossi è infatti un candidato alla successione del padre nella guida del movimento. Il primogenito del ministro non sembrava avere doti particolari, pur avendo fatto l’assistente parlamentare per la Lega al Parlamento europeo ed essendosi proposto per l’isola dei famosi. Ma anche il Renzo non sembra promettere bene.

figlio di Bossi: ancora bocciatoultima modifica: 2008-11-30T14:44:47+01:00da sdtv
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento