Forza Italia vuol far saltare l’acquisizione pubblica del Pizzoc

Forza Italia vuole far saltare l’operazione Pizzoc in Provincia

La Provincia di Treviso si era impegnata a partecipare all’acquisizione dei 77 ettari dell’area del Pizzoc, assieme al Comune di Fregona (175.000,00 euro) e alla Regione Veneto (250.000,00 euro), anche a seguito di una presa di posizione unanime del Consiglio Provinciale sollecitata dai Consiglieri Dus, De Marco e Dall’Agata a più riprese.
Pizzoc.jpgLa quota destinata dalla provincia a questo fine era di 130.000. Conseguentemente all’impegno preso, nella ultima variazione al bilancio 2008 erano stati allocati i 130.000 presso i fondi dell’Assessorato all’Ambiente.
Lunedì scorso, nella commissione Bilancio preparatoria dei lavori del Consiglio di venerdì 28, dove andrà in approvazione la variazione di bilancio, Forza Italia ha annunciato la presentazione di un emendamento, sottoscritto anche da consiglieri delle altre forze della maggioranza, che di fatto toglie quello stanziamento. L’obiettivo dichiarato è quello di utilizzare quelle risorse per la costituzione di un fondo destinato ad affrontare la crisi economica.
Precisato che l’emendamento va ad incidere sul bilancio 2008, dunque ha il significato di bloccare subito lo stanziamento delle risorse già impegnate per il Pizzoc per stornarle verso un impegno generico che nel mese restante dell’anno non sarà possibile impiegare effettivamente, e che l’importo di 85.000 è quello massimo sottraibile allo stanziamento per il Pizzoc, stante la struttura finanziaria della variazione di bilancio, è in realtà evidente che la proposta di Forza Italia ha il solo scopo di bloccare l’operazione di acquisizione al patrimonio pubblico dell’area del Pizzoc, e di smentire gli impegni ufficialmente presi dal Presidente della Provincia, nonché la proposta di assestamento e di variazione del bilancio presentata al Consiglio dalla Giunta Provinciale.
Nel consiglio di venerdì il centrosinistra si opporrà alla proposta di Forza Italia e presenterà un proprio emendamento, nel quale si dimostrerà che, anche dando per buona la reale intenzione di Forza Italia di istituire un fondo anti-crisi, ci sono risorse disponibili per finanziarlo senza dover bloccare l’operazione dei tre enti pubblici sul Pizzoc. Basta attingere alle risorse ancora disponibili destinate alla comunicazione, cioè a pubblicità e propaganda su giornali e tv, e a incarichi di consulenza varia per la comunicazione del piano strategico.

Luca De Marco
consigliere provinciale Sinistra Democratica

Forza Italia vuol far saltare l’acquisizione pubblica del Pizzocultima modifica: 2008-11-26T15:42:24+01:00da sdtv
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento