Licenze facili a Gobbo e Muraro

Gobbo-Giampaolo_HP.jpgLicenze facili ai potenti: quando la giustizia non fa giustizia

La vicenda delle licenze di caccia ai leghisti Gobbo e Muraro prosegue nel suo iter giudiziario, ed è giusto che sia così, ma il suo svolgimento lascia l’amaro in bocca. È uno di quei casi in cui la giustizia può produrre sentenze, ma non pare in grado di fare giustizia pienamente sull’accaduto.246935670_99f363eca8.jpg

I fatti sono che il capo dell’amministrazione provinciale e il sindaco del capoluogo, improvvisamente colti, a età non più giovane, da una improvvisa e divorante passione per l’arte venatoria, pensano bene di prendere la licenza di caccia per poter finalmente imbracciare il fucile.

Ma guarda caso, proprio quando tocca a loro fare gli esami, la commissione non fa proprio le cose come andrebbero fatte. Si direbbe, volgarmente, che abbiano avuto un aiutino per superare le prove.

Le irregolarità vengono a galla, ma chi è a rimetterci? Solo, ed esclusivamente, i dipendenti dell’amministrazione provinciale. Gobbo e Muraro fanno gli gnorri, come se il fatto non li riguardasse, e se la svicolano tranquillamente fischiettando.

La vicenda meriterebbe un capitolo a parte del libro, tutto da scrivere, sulla “Casta padana”.


Luca De Marco, Stefano Mestriner
Consiglieri provinciali

vedi gli articoli di oggi sulla stampa locale: articoli.doc

Licenze facili a Gobbo e Muraroultima modifica: 2008-11-14T16:19:00+01:00da sdtv
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento