legge Gelmini: ora referendum

VISTA L’ARROGANZA DELLE DESTRE, SI PARTA SUBITO CON LA RACCOLTA FIRME E CON UN COMITATO PER IL REFERENDUM CONTRO LA LEGGE GELMINI

Quando, con protervia ed arroganza, un governo non ascolta chi – genitori, docenti, studenti insieme – esprime la propria contrarietà verso un provvedimento che distrugge di fatto la scuola primaria, quando un governo addirittura non rispetta neanche l’opposizione parlamentare e va avanti con i propri disegni restauratori in un settore strategico per l’Italia come quello della conoscenza, è il momento allora di far esprimere democraticamente i cittadini italiani.
Si parta subito con la costituzione di un comitato referendario e con la raccolta delle firme per promuovere un referendum che spazzi via le vergogne legislative della Gelmini.
Sinistra Democratica è pronta a fare la propria parte, insieme a tutti coloro che intendono opporsi a questo scempio della scuola pubblica.
Gli applausi tributati dal centrodestra al Senato allo sguaiato e violento intervento del senatore Cossiga rivelano il torbido retroterra culturale, profondamente reazionario e antidemocratico, dal quale è sorto questo attacco gratuito al sistema dell’istruzione pubblica.
La straordinaria mobilitazione messa in campo da studenti, genitori, insegnanti, che domani si renderà ancor più visibile nello sciopero generale e nelle tante manifestazioni, non si deve fermare di fronte a questo muro di ottusità.
Si chiamino allora i cittadini ad esprimersi non nei sondaggi ma nelle urne referendarie e vedremo cosa davvero pensano e vogliono gli italiani per i propri figli.

Luca De Marco coordinatore provinciale Sinistra Democratica

legge Gelmini: ora referendumultima modifica: 2008-10-29T18:01:00+01:00da sdtv
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento