un Consiglio Provinciale straordinario contro le morti sul lavoro

1660018703.jpgAl Presidente del Consiglio Provinciale di Treviso
Al Presidente della Commissione III e IV
e p.c. all’assessore con delega alla sicurezza sul lavoro

Oggetto: richiesta convocazione del Consiglio Provinciale in seduta straordinaria sul tema della sicurezza sui luoghi di lavoro in occasione dell’anniversario della strage della Thyssen Krupp

Nella seduta del 26 settembre 2007 il Consiglio Provinciale approvò all’unanimità un ordine del giorno con il quale si impegnava a convocarsi in seduta straordinaria e monotematica sul tema della sicurezza sul lavoro. Da allora si è svolta solamente una riunione di commissione, il 10 giugno 2008, che ha affrontato un primo esame del documento presentato dall’Assessore Noal a seguito di un percorso di collaborazione e concertazione con le parti sociali. L’impegno era a riconvocarsi e breve per poter licenziare un documento comune da portare all’esame del Consiglio nella seduta dedicata al tema.
Non ci pare dignitoso che i tempi slittino ulteriormente e si vada oltre l’anno da quel solenne impegno assunto dal consiglio provinciale più di un anno fa.
Siamo perciò con la presente a chiedere che si riprenda al più presto possibile il percorso in commissione con l’obiettivo di arrivare ai primi di dicembre alla celebrazione della seduta straordinaria del consiglio provinciale. Chiediamo inoltre che in quella occasione venga riservato un doveroso spazio al ricordo delle vittime del lavoro, con particolare riferimento alla realtà trevigiana ma anche cogliendo l’occasione del primo anniversario della strage alla Thyssen Krupp di Torino, avvenuta il 6 dicembre 2007, un evento che per la sua drammaticità ha assunto i contorni di un evento simbolo dell’emergenza sicurezza sui luoghi di lavoro.
Negli scorsi giorni anche il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha richiamato l’attenzione sul tragico fenomeno in un messaggio all’Associazione dei Mutilati e invalidi sul lavoro: “Si è levato naturalmente un indignato “basta”, sinceramente condiviso, di fronte a tragedie che, per la loro dimensione, suscitano il clamore dei media e il coinvolgimento dell’opinione pubblica. Ma la realtà quotidiana ci ripropone casi drammatici (persino ripetitivi nella loro dinamica), storie personali e familiari di dolore e sofferenze che la vostra Associazione, insieme a tante altre espressioni del volontariato e delle istituzioni, aiuta ad affrontare con un impegno concreto di solidarietà che è giusto riconoscere e valorizzare… È doveroso tenere viva l’attenzione al fenomeno, non demordere nell’allarme sulla sua gravità sociale, applicare e migliorare le norme legislative. È, questo, un obbiettivo di civiltà che dobbiamo al sacrificio dei tanti caduti, mutilati ed invalidi sul lavoro”.
Lo stillicidio quotidiano di notizie drammatiche di decessi sul lavoro che accadono nel nostro territorio non può lasciarci indifferenti.
Riteniamo che anche il Consiglio Provinciale di Treviso possa e debba fornire un contributo a questa battaglia di civiltà.

Treviso, 16 ottobre 2008

I consiglieri Luca De Marco, Stefano Mestriner, Stefano Dall’Agata, Marco Scolese

un Consiglio Provinciale straordinario contro le morti sul lavoroultima modifica: 2008-10-17T13:06:00+02:00da sdtv
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento