Qualcuno del Pd si trova sempre

proposta donazzan.doc 1917854615.gifUna delle cose che impressiona del PD è che, qualunque fesseria venga fuori dalla destra, c’è sempre qualcuno del PD a tenere bordone e ad assentire, o addirittura a collaborare dentro commissioni bipartisan, facendo finta di essere in Francia e non nell’ex-Italia, ora Berluscolandia.

Anche dalle nostre parti.

Il segretario provinciale del PD Quarello spasima per la Lega , l’ex segretario dei DS Tonella vorrebbe trattare la Lega come Alitalia e tenersi la parte buona, nella convinzione che davvero esista. E vabbè, siamo in una fase di confusione, ed è facile fondere

L’ultima è però anche peggio. Accade che l’assessore regionale alla Pubblica Istruzione, credendo di essere già nella Confederazione di Stati Indipendenti Regionali Federati e non ancora nella Repubblica Italiana, propone che nel Veneto venga resa obbligatoria per tutti l’ora di religione a scuola. Obbligare cioè laici, ebrei, musulmani, protestanti o altro a subire l’indottrinamento cattolico, “per aumentare l’integrazione”, dice. La proposta è delirante, violenta e reazionaria. Per fortuna il Presidente della Regione Galan interviene dicendo che non è nel programma, e richiamando la propria cultura liberale e laica sconfessa il suo assessore. L’autorità scolastica ricorda che la materia è regolata dal Concordato e dunque la Regione non può fare quello che vuole. Il Gazzettino scrive un commento in cui invita l’Assessore a cambiar registro o ad andarsene. Eppure…Eppure c’è Andrea Causin, consigliere regionale del PD, che apprezza l’iniziativa e afferma che l’insegnamento della religione può far venire meno i pregiudizi: forse non ha capito che la religione che verrebbe insegnata è quella cattolica, e non quello spauracchio che sta diventando l’islam. O forse è davvero convinto che il problema siano i pregiudizi contro la povera bistrattata minoranza dei cattolici.

Quella di Causin non è ovviamente la posizione di tutto il PD, ma è la posizione di un membro dell’esecutivo nazionale del PD, chiamato da Veltroni non appena prese la guida del partito.

In ogni caso, la regola è confermata: laddove vi sia qualcuno che dica una sciocchezza, troverà sempre un qualche esponente del PD che gli da ragione o apre al dialogo.

Luca De Marco

Qualcuno del Pd si trova sempreultima modifica: 2008-09-06T17:45:00+02:00da sdtv
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento