Il Consiglio Provinciale contro le dimissioni in bianco, su proposta di SEL

Nel Consiglio Provinciale di Treviso del 6 febbraio scorso è stato approvato l’ordine del giorno presentato dal nostro gruppo, con una aggiunta proposta dall’UDC, che chiedeva il ripristino della legge contro le dimissioni in bianco, abolita nel 2008 a poche settimane dalla sua entrata in vigore.  Si tratta della legge 188 del 2007, proposta allora dalla sinistra, che introduce un … Continua a leggere

dopo il 13 febbraio, riprendere la lotta contro le dimissioni in bianco

La giornata del 13 febbraio resterà nella memoria di molti. Una partecipazione imponente, spontanea, vivace e gioiosa, espressione di indignazione e insofferenza per lo squallore a cui ci ha condotto il berlusconismo ma anche orgoglio, dignità e voglia di esserci e farsi sentire. Un atto necessario di riscatto per un intero paese degradato e umiliato dalla peggior classe dirigente dell’Occidente … Continua a leggere

odg contro le dimissioni in bianco

In Consiglio ordine del giorno contro le dimissioni in bianco Nel Consiglio provinciale di domani, mercoledì 28 gennaio, verrà discusso un ordine del giorno presentato dai gruppi consigliari della sinistra (Sinistra Democratica, Unione per la Marca, Rifondazione Comunista) e del PD, per chiedere il ripristino del meccanismo per la prevenzione del fenomeno delle dimissioni in bianco introdotto dalla legge 188 … Continua a leggere

dimissioni in bianco: ogd in Provincia a favore della legge soppressa dalla destra

Dal caso denunciato da una lavoratrice di Vittorio Veneto si apre una finestra su una realtà più ampia, la pratica diffusa di costringere le lavoratrici a firmare all’atto dell’assunzione una lettera di dimissioni con la data in bianco, pronta per esser tirata fuori al momento opportuno, come strumento di ricatto nelle mani del datore di lavoro disonesto. I sindacalisti ammettono che … Continua a leggere

tornano le dimissioni in bianco; grazie al governo

«Dimessa» perché mamma. Con una lettera in bianco firmata di proprio pugno al momento dell’assunzione. E lasciata a casa solo pochi giorni dopo il compimento del primo anno di età del bambino, così da non ottenere neppure l’indennità di disoccupazione. E’ la situazione denunciata da una lavoratrice della Falmec di Vittorio Veneto…. vedi articolo di oggi su la tribuna di … Continua a leggere