diamo un nome alla casta: a cominciare da quella di Varese e dintorni

E’ tornato di moda il discorso sulla casta. Benissimo, purché l’attenzione ai costi e agli sprechi della politica, e la denuncia delle condizioni di privilegio, siano una pratica costante dei media nazionali e locali e non si limitino a periodiche ondate di indignazione che alla fine risultano inutili. E purché non si faccia di tutta un’erba un fascio, e alla … Continua a leggere

Capaci di tutto

I leghisti si dimostrano davvero capaci di tutto pur di acquisire potere e consenso. In campagna elettorale affiggono abusivamente, imbrattano i cartelli stradali con i loro adesivi, parcheggiano i camion vela che dovrebbero fare solo propaganda mobile. Le loro amministrazioni, che per legge in campagna elettorale devono limitarsi alle attività indispensabili per non approfittare delle loro possibilità di propaganda a … Continua a leggere

i 150 sprechi di Muraro

 Celebrare i 150 anni non è uno spreco. Muraro pensi ai suoi di sprechi e magari cominci a ridurre gli assessori senza aspettare che sia la legge a imporlo  Il presidente della Provincia Muraro afferma che non spenderà un euro per celebrare i 150 anni dell’Unità d’Italia. Anzi affermando che da qui si può incominciare a tagliare le spese superflue. … Continua a leggere

Stiffoni Lega la Rai

Il senatore leghista Stiffoni se la prende con la Rai per l’attenzione prestata all’affare Ruby. Giusto, sarebbe meglio che il servizio pubblico affrontasse i problemi del paese: la disoccupazione crescente, l’assenza di  qualsiasi politica anticrisi da parte del governo, la mancanza di una politica industriale, le difficoltà drammatiche degli enti locali, soffocati dal sedicente governo federalista, il massacro della scuola … Continua a leggere

Forchettoni leghisti in provincia

il  PIANO STRATEGICO della Provincia: Solo propaganda e servizi elettorali alla Lega con soldi pubblici Oggi la Tribuna di Treviso riepiloga una serie di spese che la Provincia ha destinato in spese inutili o di propaganda negli ultimi mesi, e che abbiamo regolarmente denunciato e portato alla luce come consiglieri dei gruppi della sinistra. Tra le spese inutili della Provincia … Continua a leggere

Forchettoni leghisti al cinema

  Finanziamenti pubblici al cinema: con che faccia la Lega apre bocca dopo il fiasco del film su Alberto da Giussano e quello in preparazione su Marco D’Aviano ? l comune di Treviso ha ritirato pochi giorni il permesso, già concesso, a effettuare in città le riprese del film di Francesco Patierno “Cose dell’altro mondo”, con Diego Abatantuono. Sono così volati via … Continua a leggere

Lega contro magistratura

L’accusa di Da Re contro la magistratura: si è perso il senso del ridicolo Il sindaco di Vittorio Veneto indirizza una lettera aperta al procuratore protestando per il mancato appello contro l’assoluzione di una cittadina vittoriese che aveva gridato “vergognatevi!” durante una seduta del Consiglio Comunale, e per questo era stata denunciata. Il Sindaco Da Re ha perso il senso … Continua a leggere

le mani della Lega sulla Rai

La Rai non è la tribuna della Sinistra, ma l’ufficio di collocamento della Lega Il vicensindaco di Treviso Gentilini, in una delle sue ormai innumerevoli lettere ai potenti romani, regolarmente cestinate come meritano ma che servono a fare un po’ di clamore sui media e a farsi pubblicità, chiede ora ai suoi deputati l’aboli zione del canone RAI e motiva … Continua a leggere

figlio di Bossi: ancora bocciato

Gli hanno rifatto l’esame, dopo l’intervento contro i professori del sud del padre ministro, ma ancora non ce l’ha fatta. Renzo Bossi, il segretario del Padania Calcio nonchè figlio di Umberto, è stato di nuovo bocciato all’esame di maturità da privatista. Il figlio del leader del Carroccio e ministro delle Riforme è stato infatti bocciato all’esame orale sostenuto ieri mattina … Continua a leggere

Licenze facili a Gobbo e Muraro

Licenze facili ai potenti: quando la giustizia non fa giustizia La vicenda delle licenze di caccia ai leghisti Gobbo e Muraro prosegue nel suo iter giudiziario, ed è giusto che sia così, ma il suo svolgimento lascia l’amaro in bocca. È uno di quei casi in cui la giustizia può produrre sentenze, ma non pare in grado di fare giustizia … Continua a leggere