A Conegliano per l’energia pulita

Sì all’energia pulita NO AL NUCLEARE   giovedì 4 novembre ore 20.30 la nuova proposta di legge popolare sulle energie rinnovabili   Presso la sala dell’Hotel Cristallo Corso Mazzini 45 Conegliano relatori: Stefano Dall’Agata Consigliere Provinciale di Sinistra Ecologia Libertà Oscar Mancini Responsabile Regionale Ambiente CGIL Veneto Organizza Sinistra Ecologia Libertà Conegliano

biciclette e gru di pace al Sant’Artemio

Stamattina in provincia i due pacifisti tedeschi Brigitte e Wolfgang  Schlupp-Wick sono stati accolti dai consiglieri provinciali di Sinistra Ecologia e Libertà Stefano Dall’Agata  e Luca De Marco, e da Giorgio Granello, sindaco di Ponzano e capogruppo provinciale della Lega Nord, in rappresentanza del presidente Leonardo Muraro, Gabriele Mattiuzzo, in rappresentanza del sindaco di Carbonera, ed Elena Mattiuzzo, in rappresentanza del … Continua a leggere

per la pace, contro il riarmo atomico

Domani, sabato 30 ottobre il gruppo consigliare provinciale di Sinistra Ecologia e Libertà organizza un incontro-conferenza stampa con Wolfgang e Brigitte Schlupp-Wick, i due pacifisti tedeschi di ritorno da un lungo viaggio verso Teheran, fatto con l’obiettivo di consegnare un messaggio di Pace e contro le armi nucleari del Sindaco di Hiroshima, Tadatoshi Akiba. Nella parte italiana del viaggio sono … Continua a leggere

l’agonia del Piano Strategico

Se qualcuno ha dubbi sull’utilità attuale del piano strategico provinciale, può andare sull’apposito sito provinciale (http://pianostrategico.provincia.treviso.it/), e verificare quali sono i progetti in cantiere. Troverà una serie di progetti di vario tipo, tra i quali pure il piano territoriale di coordinamento provinciale, già approvato nel giugno 2008. Sì perché l’aggiornamento dei progetti è al 2007. L’ultima riunione del “board”, che … Continua a leggere

il sondaggio con il trucco

Uno dei meccanismi per stornare a fini di partito denari pubblici, da parte dell’Amministrazione Provinciale di Muraro, è quella di mettere in conto alle casse pubbliche della Provincia il costo di un sondaggio elettorale. Solitamente è una spesa che si accollano i candidati e i partiti più grossi, che ne hanno i mezzi, per capire come orientare la campagna elettorale nei … Continua a leggere

Forchettoni leghisti in provincia

il  PIANO STRATEGICO della Provincia: Solo propaganda e servizi elettorali alla Lega con soldi pubblici Oggi la Tribuna di Treviso riepiloga una serie di spese che la Provincia ha destinato in spese inutili o di propaganda negli ultimi mesi, e che abbiamo regolarmente denunciato e portato alla luce come consiglieri dei gruppi della sinistra. Tra le spese inutili della Provincia … Continua a leggere

Lettera aperta Al Questore Carmine Damiano

La Tribuna di Treviso Raid degli skin, chiuso Tocchetto Massimo Guerretta MONTEBELLUNA. Un gazebo di Forza Nuova in piazza, e l’osteria da Tocchetto a pochi passi. Scintille inevitabili, secondo la Digos: così ieri mattina il questore ha disposto la chiusura preventiva, da oggi a domenica sera, dell’osteria oggetto, soltanto dieci giorni fa, di un violentissimo raid degli skin. Carmine Damiano … Continua a leggere

Forchettoni leghisti al cinema

  Finanziamenti pubblici al cinema: con che faccia la Lega apre bocca dopo il fiasco del film su Alberto da Giussano e quello in preparazione su Marco D’Aviano ? l comune di Treviso ha ritirato pochi giorni il permesso, già concesso, a effettuare in città le riprese del film di Francesco Patierno “Cose dell’altro mondo”, con Diego Abatantuono. Sono così volati via … Continua a leggere

Lega, giù le mani dalla caccia

Sulla riserva alpina di Revine Lago si proceda secondo le norme e si evitino forzature a fini di partito Sulla riserva alpina comunale di caccia di Revine Lago è da un po’ di tempo che le cose non filano per il verso giusto. La riserva è stata commissariata dalla Provincia in seguito alle dimissioni di una parte del consiglio direttivo. … Continua a leggere

UN GATTO

In mezzo stava un popolo che inesorabilmente perdeva riferimenti politici,fiducia e speranza. Tanto che molti milioni di elettori di sinistra cominciarono ad astenersi dal voto, fino a giungere ai quasi tre milioni di oggi ( tantissimi giovani spesso precari), i lavoratori furono abbandonati a loro stessi e il lavoro e i suoi diritti uscìrono dalla agenda sostituiti da una modernizzazione … Continua a leggere